5 borse di Alta Moda nelle quali la zip è l'elemento estetico principale

  • Autore: CANTU' RANIERI
  • 06 nov, 2017
borsa con zip
L’ultima London Fashion Week ha sancito un ritorno all’antico(per molte donne salvifico)per quanto riguarda il mercato delle borse. Infatti, se da qualche anno questi accessori erano stati derubricati da indispensabili a poco più che esornativi, le ultime tendenze della moda sono tornate a proporli come elementi di primaria importanza, in virtù di rinnovati criteri di praticità e funzionalità, pur non trascurando l’elemento creativo e, a volte, anche quello stravagante.

La borsa, insomma, è tornata in primo piano nella galassia dell’accessoristica per abbigliamento femminile, e l’Alta Moda le rende omaggio come merita, adornandola di orpelli e finiture che spaziano dal gusto più classico e austero a barocchismi iper-costruiti, per chi ama essere al centro dell’attenzione o sottolineare la propria alterità anche con una semplice borsetta.

Logico, dunque, che in quest’ottica la zip torni a ricoprire un ruolo apicale nella definizione estetica di un accessorio come la borsa. E dopo alcuni decenni in cui si è cercato in tutti i modi di marginalizzarne l’importanza, ecco che i designer di tutto il mondo sembrano tornare a sottolineare all’unisono la sua centralità, frutto di un mix finora ineguagliato di valori pratici ed estetici.

Passiamo dalla teoria alla prassi: di seguito vi presentiamo brevemente alcune novità dell’alta moda in termini di borse in cui la zip è assoluta protagonista.

1. Charlotte Olympya | Banana Bag

Da uno dei brand rampanti nel campo degli accessori da donna, una borsa pratica e decisamente spiritosa. Per quanto possa sembrare incredibile, infatti, la forma a banana le conferisce un’ergonomia difficilmente riscontrabile in prodotti analoghi. La zip sormonta la parte alta e la percorre in tutta la sua lunghezza, rendendo le operazioni di inserimento e prelevamento di oggetti decisamente agevoli. Una seconda zip è posizionata all’interno, a delimitare i confini di un pratico taschino.

2. Chloe | Zaino Faye con tracolle rimovibili

Un modello pratico e al tempo stesso elegante, dalla forma squadrata esaltata dal total black . Misure contenute che non rendono giustizia alla capienza dell’interno. La fibbia con mini-moschetto nasconde in parte le zip dorate laterali, ma non riesce a minimizzarne l’importanza.

3. Christian Siriano | Mini bag

Si tratta di uno dei brand che non ha mai abiurato dai suoi principi di fedeltà nei confronti della zip . D’altronde, ne ha sempre fatto un uso ai limiti dello smodato. Ma con cognizione di causa, dal momento che forse nessun altro marchio riesce a valorizzarne la presenza.

4. Jeremy Scott | Geometric Bags

A forma triangolare o circolare, coloratissime, piccole e pratiche; z ip ben presente sulla sommità o nella parte frontale : il modo migliore per esaltare le linee semplici ed essenziali, ma al tempo stesso originali, di questi articoli.

5. Marissa Webb | Mini secchiello

Dalla caratteristica forma cilindrica, è indicato soprattutto per chi cerca delle forme di espressione originali senza sacrificare quel quid minimo di austerità richiesto in determinati contesti, soprattutto professionali. La zip ne circumnaviga sinuosamente il perimetro.
Autore: CANTU' RANIERI 06 nov, 2017
L’ultima London Fashion Week ha sancito un ritorno all’antico(per molte donne salvifico)per quanto riguarda il mercato delle borse. Infatti, se da qualche anno questi accessori erano stati derubricati da indispensabili a poco più che esornativi, le ultime tendenze della moda sono tornate a proporli come elementi di primaria importanza, in virtù di rinnovati criteri di praticità e funzionalità, pur non trascurando l’elemento creativo e, a volte, anche quello stravagante.

La borsa, insomma, è tornata in primo piano nella galassia dell’accessoristica per abbigliamento femminile, e l’Alta Moda le rende omaggio come merita, adornandola di orpelli e finiture che spaziano dal gusto più classico e austero a barocchismi iper-costruiti, per chi ama essere al centro dell’attenzione o sottolineare la propria alterità anche con una semplice borsetta.

Logico, dunque, che in quest’ottica la zip torni a ricoprire un ruolo apicale nella definizione estetica di un accessorio come la borsa. E dopo alcuni decenni in cui si è cercato in tutti i modi di marginalizzarne l’importanza, ecco che i designer di tutto il mondo sembrano tornare a sottolineare all’unisono la sua centralità, frutto di un mix finora ineguagliato di valori pratici ed estetici.

Passiamo dalla teoria alla prassi: di seguito vi presentiamo brevemente alcune novità dell’alta moda in termini di borse in cui la zip è assoluta protagonista.
Autore: CANTU' RANIERI 13 ott, 2017

A chiunque sia mai capitato almeno una volta di trovarsi con la zip di un indumento rotta, appare ben chiaro come la vulgata comunemente diffusa, che vedrebbe in tale tipologia di inconveniente qualcosa il cui rimedio è tutto sommato immediato e alla portata di tutti, non corrisponde minimamente alla verità.

Tutt’altro, ripristinare il corretto funzionamento di una zip è un'operazione affatto agevole, e se non si è fortunati il rischio è quello di dover ricorrere all’opera di un professionista. Oppure, come spesso accade, ad accantonare, se non addirittura a cestinare, il capo interessato.

Tutto per una zip? Così pare.
Eppure la soluzione più sicura e consigliabile è a portata di mano. Basta infatti rivolgersi a negozi di sartoria e/o merceria, gli specialisti del settore per una riparazione (da effettuarsi per mezzo di macchinari specifici) o, nel peggiore dei casi, una sostituzione.

Se invece si decide, a proprio rischio e pericolo, di provvedere in maniera autonoma, ecco alcuni suggerimenti per aumentare le proprie probabilità di successo.
Autore: CANTU' RANIERI 21 set, 2017

Se si dovesse individuare un momento di svolta nell’industria manifatturiera tessile italiana, questo sarebbe quasi sicuramente collocabile fra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.

In quel periodo di pochi decenni, successivo al compimento della Rivoluzione Industriale e all’Unità d’Italia, si posero le basi per la crescita di quella che è stata (e in parte è tuttora) una forza trainante dell’economia del nostro paese.
Una crescita di cui l’azienda Villa Nardo di Milano, specializzata in minuteria metallica e in particolare in zip e cerniere lampo, è stata tra i principali testimoni durante il XX secolo.

Autore: CANTU' RANIERI 16 ago, 2017
Chi ha detto che zip e cerniere a lampo sono sinonimo unicamente di comodità e praticità?

Negli anni hanno conquistato anche le passerelle dell'alta moda, stregando gli stilisti che le hanno sfruttate per creare abiti unici e inconfondibili, vere e proprie dichiarazioni di stile. Scopriamo insieme 5 casi celebri in cui la zip è stata protagonista delle sfilate internazionali.
Autore: CANTU' RANIERI 06 lug, 2017
Se credete che tutte le zip e le cerniere lampo siano uguali, e che una valga l'altra, siete fuori strada. È importantissimo, infatti, scegliere il prodotto in base a diverse caratteristiche: lo scopo del capo o dell'accessorio su cui vanno poste, il materiale a cui devono accompagnarsi, lo stile e il design e molto altro. Vi proponiamo alcune soluzioni, suggerendo di optare sempre per la qualità del Made in Italy.
Autore: CANTU' RANIERI 27 giu, 2017
Quante volte vi è capitato di ritrovarvi con la linguetta della zip in mano mentre cercavate faticosamente di chiudere la giacca a vento? E vogliamo parlare dei fastidiosi difetti delle cerniere lampo dei jeans? Se vi siete imbattuti in questi inconvenienti, nella maggioranza dei casi significa che avete maneggiato prodotti di scarsa qualità, quasi sicuramente realizzati in Cina o in Asia. La storica qualità del Made in Italy, infatti si vede anche nei dettagli più minuti. Scegliere cerniere lampo e zip prodotte in Italia significa scegliere una tradizione artigiana antica, votata al bello, alla durata e all'attenzione per i particolari.
Share by: