Cerniere e chirurgia: un connubio inverosimile?

Blog
Nessun commento

Che la cerniera lampo sia un piccolo capolavoro di ingegneria, capace di rendere più comoda la nostra vita, ma anche di proteggerci meglio dal freddo e dal vento, è una cosa che sanno tutti. Eppure la zip, lungi dall’essere un prodotto immutabile nel tempo, nel corso degli anni ha subito svariati cambiamenti, a partire dalla plastica e dai materiali sintetici che hanno accompagnato e in molti casi sostituito il metallo fino al sistema a spirale. Ma le possibilità sono virtualmente infinite: a dimostrarlo sono le ultime applicazioni in campo medico, con la realizzazione di speciali zip a tenuta d’aria, costruite con materiali inerti, per fare le veci dei punti nei casi in cui si rende necessario aprire più volte un’incisione, come nel caso dell’accesso a una protesi.

 

Zip chirurgica: meno stress per la pelle

 

I vantaggi di una cerniera invece dei classici punti sono molti, a partire dalla possibilità di chiudere una ferita senza che sia necessario perforare la pelle, operazione che in teoria può portare al proliferare di infezioni batteriche. I medici che hanno cominciato a usare questa soluzione parlano di un consistente miglioramento con un tempo di applicazione praticamente identico a quello dei classici punti; in più, le forze che permettono la chiusura della ferita vengono distribuite in maniera più efficiente lungo l’incisione. La chiusura tramite zip è, in altre parole, uniforme senza però essere troppo stretta, con benefici immediatamente evidenti per il benessere della pelle. In più, applicando questa tecnica è possibile anche riaggiustare la tensione per la chiusura in un secondo momento, nel caso in cui ciò si rendesse necessario.

 

Una soluzione più comoda e confortevole dei classici punti

 

La cerniera protegge la ferita anche dalla distrazione del paziente durante la guarigione; ad esempio, per un intervento al ginocchio, la “zip chirurgica” sfrutta la sua elasticità per tendersi e allungarsi quando l’arto viene piegato, senza arrecare stress alla chiusura. Applicare una cerniera a una ferita e rimuoverla è molto semplice, più o meno come se si togliesse un cerotto. In molti casi, su consiglio del medico, è addirittura possibile rimuovere questa speciale cerniera lampo da soli a casa, senza doversi recare in ambulatorio per sottoporsi alla procedura, sovente dolorosa, di rimozione dei punti. Una soluzione molto più comoda, che crea meno ansia nel paziente e che mostra ancora una volta la straordinaria versatilità della piccola zip.

Articolo precedente
Il kit essenziale per aspiranti sarti
Articolo successivo
Cerniere lampo ad arte: quando la zip diventa famosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu