Il kit essenziale per aspiranti sarti

Blog
Nessun commento

Darsi alla sartoria, anche solo a livello amatoriale? Con gli strumenti giusti è possibile. Lavorare con il tessuto, trasformarlo grazie alla nostra abilità, farlo diventare un vestito, una gonna, un paio di pantaloni è una cosa che dà grande soddisfazione. Si tratta di un’attività creativa, dove sono fondamentali, oltre alla manualità, il gusto e l’intuizione per i giusti abbinamenti e per l’accostamento più in linea con ciò che si vuole creare, per il tempo libero o per una serata romantica. Per questo, sapere che cosa acquistare quando si ha scelto la sartoria come hobby – e chissà, con un po’ di fortuna, anche qualcosa di più – è fondamentale.

 

Dalle forbici da cucito al metro da sarta

 

Per chi si avvicina per la prima volta alla sartoria, gli oggetti indispensabili sono naturalmente molti, ma è possibile concentrarsi su quelli che proprio non possono mancare e poi, se si vogliono creare capi particolari, arricchire la propria dotazione. Per prima cosa, non si può fare a meno di avere un buon paio di forbici specifiche da cucito: meglio non badare a spese e scegliere la qualità, per tagliare il tessuto nel modo giusto e senza rovinarlo. E naturalmente usatele solo per questo!

In secondo luogo sono fondamentali gli strumenti di misurazione, cioè i metri da sarta, gli spilli di tutte le dimensioni (il vetro è un ottimo materiale in questo senso), gli strumenti per segnare il tessuto con i cartamodelli (ad esempio le rotelline apposite) e, almeno per le prime volte, un nastro adesivo da sarta. Poi c’è naturalmente la macchina da cucire, con tanto di scucipunti, lo strumento primario per ogni aspirante sarto.

 

Le cerniere lampo e le parti della zip

 

Anche le cerniere lampo e le zip sono fondamentali per una chiusura pratica ed efficiente di un qualsiasi capo, dagli short alle giacche. Ecco perché un kit non può dirsi completo se non ha la giusta quantità di zip e di componenti come tiretti, fettucce, dentini, cursori in varie fogge e materiali, per adattarsi al meglio ai diversi contesti. A questo punto non c’è alcun limite se non la propria fantasia: procuratevi del tessuto di qualità e date sfogo alle vostre idee, sulle prime forse non riuscirete a trasformare in realtà il capo dei sogni, ma basta tenere duro per togliersi delle belle soddisfazioni!

Articolo precedente
Perché una chiusura lampo è più affidabile di una in velcro?
Articolo successivo
Cerniere e chirurgia: un connubio inverosimile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu